Aggiornamenti relativi al periodo di emergenza CORONAVIRUS COVID-19

ORDINANZA SINDACALE N. 36/113 DEL 31.07.2020 - EMERGENZA COVID-19. PROROGA PROVVEDIMENTI AL 15 OTTOBRE 2020

IL SINDACO ORDINA

  • Di prorogare al 15 ottobre 2020 le disposizioni di cui alle precedenti Ordinanze Sindacali nn. 61 del 20/05/2020, 33/79 del 12/06/2020, ad accezione dell’allegato A del presente atto, e 35/90 del 30/06/2020.
  • Il mercato settimanale del sabato viene ricollocato in P.zza M. Kolbe a decorrere dal giorno 08/08/2020, mantenendo invariate le disposizioni organizzative e di sicurezza imposte a seguito di emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • Gli effetti delle suddette ordinanze cessano solo per la Biblioteca Comunale al 06/09/2020; con successivo provvedimento sarà disciplinata l’apertura della struttura e l’acceso del pubblico;
  • Di trasmettere copia del presente decreto alla Ditta Ariete Società Cooperativa di Modugno; alla cooperativa La Fonte, alla ditta Impregico S.r.l.;
  • Di trasmettere il presente decreto per conoscenza alla Prefettura di Bari; al Comando Polizia Locale per l’esecuzione e trasmissione alle altre forze dell’ordine territorialmente competenti per la vigilanza e il controllo;
  • Di comunicare ai gestori del campo sportivo Valeriano e Giammaria che sono in corso lavori e pertanto non è possibile garantire l’apertura al pubblico;
  • Di pubblicare il presente provvedimento all’albo pretorio online per 15 (quindici) giorni e sul sito istituzionale di questo Ente.

Ordinanza n. 36 del 31/07/2020

 

 

EMERGENZA COVID-19 - MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE. SECONDO BANDO. OPPOSIZIONE DI BENEFICIARI ESCLUSI. ESITI ISTRUTTORI. DETERMINAZIONI.

L’Assessore agli Affari Sociali comunica l’avvenuta pubblicazione all’Albo Pretorio dell’Ente della determina n. 831 del 16.7.2020 (scarica) con la quale è stata approvata la graduatoria dei buoni alimentari COVID relativa alle opposizioni degli esclusi pervenute entro la data 13.7.20 (graduatoria).

Dott. Pasquale Cotrufo

ORDINANZA SINDACALE N. 35/90 DEL 30.06.2020 - EMERGENZA COVID-19. PROVVEDIMENTI. LUGLIO 2020

IL SINDACO ORDINA

  • Di prorogare la chiusura della Biblioteca Comunale fino al 31.07.2020, consentendo la consultazione degli utenti previo appuntamento, telefono 080/761134 o via email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; e la chiusura al pubblico dello skate park fino al 31.07.2020 atteso che in tali luoghi non è possibile assicurare adeguatamente il rispetto delle distanze di sicurezza e la sanificazione dei luoghi;
  • Di disporre l’apertura delle restanti aree pubbliche (parchi, ville, giardini pubblici), ivi comprese l’area dog “B.Powell”, nel rispetto delle misure di distanziamento e di divieto di assembramenti  previste dalle disposizioni governative citate in premessa, ad eccezione delle aree attrezzate per i giochi dei bambini, con divieto di utilizzo, evidenziando la sussistenza della responsabilità dei genitori sul mancato rispetto di queste misure da parte dei minori, per le motivazioni di pubblico interesse indicate in premessa;
  • Di disporre l’accesso del pubblico al cimitero nel rispetto delle misure di distanziamento e del divieto di assembramenti, con ingresso da soli o al massimo di componenti appartenenti allo stesso nucleo familiare;
  • Di trasmettere copia del presente atto ai Dirigenti, ai Titolari di P.O., al Responsabile Settore Autonomo Legale e al Comandante della Polizia Locale per il seguito di competenza;
  • Di dare atto che sono automaticamente decadute le ordinanze sindacali in contrasto con le disposizioni normative e regolamentari sopravvenute;
  • Di raccomandare ai cittadini il rispetto dell'allegato 4 del dpcm del 26.04.2020;
  • Di raccomandare il rispetto dei protocolli e delle linee guida previsti dal D.L. n. 33 del 16 Maggio 2020, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio onde evitare di incorrere nelle sanzioni previste dalle disposizioni normative e governative vigenti;
  • Di ricordare che è vietato smaltire guanti, mascherine su sede stradale e su area pubblica per le quali violazioni saranno applicate le sanzioni previste dal codice della strada e dal D.lgs. n. 152/2006;

ORDINANZA SINDACALE N. 35/90 DEL 30.06.2020 (.pdf)

Ordinanza n. 33/79 del 12/06/2020 - Estensione orario di apertura al pubblico Uffici Comunali

IL SINDACO ORDINA

Di disporre l’apertura al pubblico di alcuni uffici comunali su prenotazione, al fine di garantire il supporto nell’ampliamento delle attività non soggette a sospensione, delegando ai Dirigenti competenti per settore le modalità organizzative del servizio del proprio personale, sia nella sede di lavoro (anche solo per alcune giornate , nei casi in cui il dipendente faccia parte del contingente minimo posto a presidio dell’ufficio) sia con modalità agile, compatibilmente con la tutela della salute dei lavoratori, nel modo di seguito indicato:
Uffici Demografici: Lunedì – Martedì – Giovedì e Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 12:00;
Martedì pomeriggio dalle ore 16:00 alle ore 18:00

MERCOLEDÌ CHIUSURA SETTIMANALE

Ufficio Economato: Lunedì – Mercoledì e Venerdì dalle 10:00 alle 12:00

2. di allegare al presente provvedimento la tabella (ALL. A) con le modalità e gli orari di accesso al pubblico;
3. di dare atto che per mero errore materiale nell’ordinanza n 31//71 è indicato il riferimento all’art 54 comma 4 del d.lgs.n. 267/2000;

 

Ordinanza n. 33/79 del 12/06/2020

Ordinanza n.31/74 del 05/06/2020 - MODIFICA PRO PARTE ORDINANZA N. 30/70 DEL 01.06.2020

IL SINDACO ORDINA


1. Di disporre l’apertura al pubblico parco giochi in Via Vittime di Via Fani a partire dal giorno 08 giugno 2020;
2. Di trasmettere copia del presente atto ai Dirigenti, ai Titolari di P.O., al Responsabile Settore Autonomo Legale e al Comandante della Polizia Locale per il seguito di competenza;
3. Di disporre l’obbligo dell’utilizzo della mascherina senza filtro e valvola nei luoghi pubblici fino al 30.06.2020;
4. Di dare atto che sono automaticamente decadute le ordinanze sindacali in contrasto con le disposizioni normative e regolamentari sopravvenute;
5. Di raccomandare ai cittadini il rispetto dell'allegato 4 del dpcm del 26.04.2020;
6. Di raccomandare il rispetto dei protocolli e delle linee guida previsti dal D.L. n. 33 del 16 Maggio 2020, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio onde evitare di incorrere nelle sanzioni previste dalle disposizioni normative e governative vigenti;
7. Di ricordare che è vietato smaltire guanti, mascherine su sede stradale e su area pubblica per le quali violazioni saranno applicate le sanzioni previste dal codice della strada e dal D.lgs. n. 152/2006;

 

Ordinanza n.31/74 del 05/06/2020

Ordinanza sindacale n. 70 del 01.06.2020 - EMERGENZA COVID-19. PROVVEDIMENTI

 

IL SINDACO ORDINA

1) Di disporre l’apertura al pubblico di alcuni uffici comunali su prenotazione, al fine di garantire il supporto nell’ampliamento delle attività non soggette a sospensione, delegando ai Dirigenti competenti per settore le modalità organizzative del servizio del proprio personale, sia nella sede di lavoro (anche solo per alcune giornate , nei casi in cui il dipendente faccia parte del contingente minimo posto a presidio dell’ufficio) sia con modalità agile, compatibilmente con la tutela della salute dei lavoratori, nel modo di seguito indicato:

Uffici  demografici: Martedì e Giovedì dalle 10.30 alle 12.30 per rilascio carte d’identità;

                                  Lunedì e Mercoledì dalle 10.30 alle 12.30  Stato civile;

                                  Lunedì dalle 10.30 alle 12.30 altre certificazioni;

Ufficio protocollo:   Martedì dalle 16:00 alle 18:00 e Venerdì  dalle 10:00 alle 12:00;

Ufficio agricoltura e lavori pubblici: Lunedì e Mercoledì dalle 9:00 alle 12:00;

Ufficio urbanistica e autorizzazione passi carrabili e autorizzazione scavi su sede stradale Lunedì  e Venerdì dalle 9:00 alle 12:00;

Ufficio economato Lunedì e Mercoledì dalle 9:00 alle 12:00;

2) Di prorogare la sospensione dell’apertura al pubblico degli uffici comunali (ad eccezione dei servizi demografici, servizio economato, servizio protocollo, servizio agricoltura, servizio urbanistica e autorizzazione passi carrabili e scavi su sede stradale, servizio lavori pubblici e della polizia municipale)  fino alla cessazione dello stato di emergenza dichiarato con delibera del Consiglio dei Ministri del 31.01.2020, sostituendo l’attività di ricevimento   con lo sportello telematico e la posta elettronica con le modalità contenute nell’allegato A, per le motivazioni di pubblico interesse citate in premessa, fino alla data di cessazione dell’emergenza epidemiologica dichiarata con delibera del Consiglio dei Ministri del 31.01.2020, salvo  definizione di data antecedente stabilita da parte degli organi competenti;

3) Di prorogare la chiusura della Biblioteca Comunale, che ha attivato un servizio di comodato gratuito dei testi mediante consegna stabilita con delibera di G.C. n. 73 del 12.05.2020, con impegno di attivare la consegna a lungo termine su prenotazione, previa disciplina da adottarsi con delibera di giunta comunale, del parco giochi in Via Vittime di via Fani, dell’impianto sportivo in Viale della Repubblica, dello skate park in contrada Scappagrano fino al 30. 06.2020, per le motivazioni indicate in premessa;

4) Di disporre l’apertura  delle restanti aree pubbliche (parchi, ville, giardini pubblici), ivi comprese l’area dog “B.Powell”, nel rispetto delle misure di distanziamento e di divieto di assembramenti  previste dalle disposizioni governative citate in premessa, ad eccezione delle aree attrezzate per i giochi dei bambini, con divieto di utilizzo, evidenziando la sussistenza della responsabilità dei genitori sul mancato rispetto di queste misure da parte dei minori, per le motivazioni di pubblico interesse indicate in premessa;

5) Di disporre l’accesso del pubblico al cimitero nel rispetto delle misure di distanziamento e del divieto di assembramenti, con ingresso da soli o al massimo di componenti appartenenti allo stesso nucleo familiare;

Ordinanza sindacale n. 70 del 01/06/2020

 

Ordinanza sindacale nr. 65 del 29/05/2020 - Modifica e integrazione ordinanza n. 64 (registro sind. n. 28) del 23.05.2020 - Occupazioni suolo pubblico esercizi commerciali e pubblici decreto rilancio 2020. Covid-19


IL SINDACO

Vista la propria ordinanza n. 64 (registro sind. n. 28) del 23/05/2020 con quale veniva disciplinato l’occupazione di suolo pubblico da parte degli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande di cui alla Legge 287/91;
Considerato che è necessario modificare ed integrare la stessa per meglio aderire alla filosofia del Decreto “rilancio”, e quindi per dare ulteriore semplificazione a tali procedimenti nonché evitare ulteriori costi agli esercenti;

ORDINA

La modifica e l’integrazione del punto 2) del dispositivo che viene riformulato e sostituito così come segue:
2) In caso di richiesta di autorizzazioni già rilasciate nel 2019, per cui si intende occupare lo stesso spazio pubblico, sarà necessario allegare anche un’autocertificazione attestante che nulla è cambiato rispetto alla zona pubblica indicata e ai requisiti del richiedente; tale invio permetterà di occupare sin da subito l’area interessata, senza necessità del rilascio di formale autorizzazione per l’anno in corso (se non eccedente il 31 ottobre 2020).
Ai fini di assicurare il rispetto delle misure di distanziamento connesse all’emergenza sanitaria in corso, in caso di richiesta di ampliamento della superficie già ottenuta nell’anno 2019, con le modalità di cui sopra, deve essere presentata una planimetria aggiornata con la nuova superficie, accompagnata da un’autocertificazione da parte del tecnico che attesti che non vi sono impedimenti alla circolazione e che sono rispettate le norme vigenti in materia, senza necessità del rilascio di formale autorizzazione per l’anno in corso (se non eccedente il 31 ottobre 2020).
La modifica e l’integrazione del punto 3) del dispositivo che viene riformulato e sostituito così come segue:
3) In caso di richiesta di occupazione ex novo, si rispettano le stesse modalità di cui al punto 1); inoltre, al fine di consentire l’immediata occupazione, gli uffici comunali si riservano di comunicare al SUAP, entro 7 (sette) giorni dal ricevimento dell’istanza, eventuali pareri negativi che possano impedire l’immediato rilascio della formale autorizzazione da parte del SUAP (richiesta di spazi già concessi ad altre attività, motivi di sicurezza e viabilità, etc..) o l’eventuale nulla osta, da comunicare per conoscenza anche all’avente diritto.
Al fine di promuovere la ripresa di dette attività danneggiate dalle misure di contenimento, a carattere sia governativo che locale, e per consentire la rimodulazione dei criteri di calcolo tariffario, si rinvia ad atto successivo la comunicazione relativa ai tributi TARIG ed eventuali agevolazioni di dette tariffe, ferma restando la totale esenzione della TOSAP.

Ordinanza sindacale nr. 65 del 29/05/2020 (.pdf)

Emergenza COVID-19. Contributi a fondo perduto per ripartenza delle attività economiche cittadine. INDAGINE PRELIMINARE

 

È intenzione dell’amministrazione comunale porre in essere azioni concrete di sostegno alle categorie particolarmente colpite dall’emergenza Covid-19.

VISTA la delibera n. 74 del 14.05.2020 avente ad oggetto “Atto di indirizzo per erogazione contributi a fondo perduto per ripartenza delle attività economiche cittadine”, avendo individuato i beneficiari del contributo a fondo perduto di cui sopra nelle attività economiche che hanno dovuto chiudere a causa del Covid-19, costituite da commercianti, artigiani, scuole materne private, asili nido, ludoteche, palestre che dovranno essere in possesso dei requisiti da autocertificare (attraverso dichiarazione sostitutive di atto di notorietà), con riserva da parte dell’amministrazione di rivedere la platea degli stessi beneficiari a seguito di un’indagine istruttoria effettuata sui potenziali destinatari del contributo che dichiareranno:

a) Difficoltà di liquidità rappresentata da:

  • mancato pagamento di canone/i di locazione per locale destinato all’attività nel periodo emergenza Covid-19,
  • dal pagamento di mutui non sospesi;
  • e da altre necessità impellenti di liquidità (quali ad esempio pagamento utenze, rate di finanziamento per attività di esercizio non sospese);

b) Di non possedere giacenze bancarie come aziende superiori a 7000 euro;

SI INVITANO

le attività economiche cittadine ad inviare PRELIMINARE istanza di interesse al contributo entro e non oltre il 01.06.2020 alla PEC del protocollo dell’ente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  (specificando il proprio indirizzo PEC o EMAIL) indicando la sussistenza delle  condizioni di cui ai punti a) e b)  o comunque differenti giustificate  motivazioni per la richiesta del contributo, al fine di quantificare i potenziali beneficiari del precitato contributo che sarà erogato solo ad espletazione dell’indagine e del successivo bando (fino ad un massimo di € 1.500,00 per ciascuna attività da determinarsi in base alle disponibilità finanziarie dell’ente ed in funzione delle istanze che perverranno), precisando che le suddette richieste non costituiranno in alcun modo un vincolo per l’amministrazione all’erogazione del contributo e che sulle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà presentate dai richiedenti relative al possesso di requisiti per poter beneficiare dei contributi saranno effettuati controlli a campione mediante estrazione casuale di un numero di istanze che saranno inviate agli organi competenti per i relativi controlli.

 IL SINDACO - Dott. Davide Francesco Ruggero Carlucci

 

 

EMERGENZA COVID-19. D.L. n. 33 del 16.05.2020. Disposizioni

IL SINDACO ORDINA

1) Di prorogare la sospensione dell’apertura al pubblico degli uffici comunali (ad eccezione degli uffici stato civile e polizia municipale), sostituendo l’attività di ricevimento con lo sportello telematico e la posta elettronica con le modalità contenute nell’allegato A, per le motivazioni di pubblico interesse citate in premessa, fino alla data di cessazione dell’emergenza epidemiologica dichiarata con delibera del Consiglio dei Ministri del 31.01.2020, salvo definizione di data antecedente stabilita da parte degli organi competenti;
2) Di prorogare la chiusura della Biblioteca Comunale, che ha attivato un servizio di comodato gratuito dei testi mediante consegna stabilita con delibera di G.C. n. 73 del 12.05.2020, con impegno di attivare la consegna a lungo termine su prenotazione, previa disciplina da adottarsi con delibera di giunta comunale, del parco giochi in Via Vittime di via Fani, dell’impianto sportivo in Viale della Repubblica, dello skate park in contrada Scappagrano dalla data del 18.05.2020 al 02.06.2020, per le motivazioni indicate in premessa;
3) Di disporre l’apertura delle restanti aree pubbliche (parchi, ville, giardini pubblici), ivi comprese l’area dog “B.Powell”, nel rispetto delle misure di distanziamento e di divieto di assembramenti previste dalle disposizioni governative citate in premessa, ad eccezione delle aree attrezzate per i giochi dei bambini, che saranno chiuse; evidenziando la sussistenza della responsabilità dei genitori sul mancato rispetto di queste misure da parte dei minori, per le motivazioni di pubblico interesse indicate in premessa;
4) Di disporre l’accesso del pubblico al cimitero nel rispetto delle misure di distanziamento e del divieto di assembramenti, con ingresso da soli o al massimo di componenti appartenenti allo stesso nucleo familiare;
5) Di consentire fino all’effettiva riapertura delle attività economiche e produttive di cui al D.L. n.33 del 16 Maggio 2020 anche nei giorni festivi il funzionamento per asporto e /o domicilio, e quindi con divieto di somministrazione diretta al banco, con consegna in prossimità dell’uscio o all’interno dell’esercizio nel rispetto delle regole del distanziamento, nelle more dell’adeguamento da parte dei precitati operatori ai protocolli e alle linee guida idonei, a prevenire o ridurre il rischio di contagio, di cui all’art 1 comma 14 del precitato D.L.;
6) Di trasmettere copia del presente atto ai Dirigenti, ai Titolari di P.O., al Responsabile Settore Autonomo Legale e al Comandante della Polizia Locale per il seguito di competenza;
7) Di disporre l’obbligo dell’utilizzo della mascherina senza filtro e valvola nei luoghi pubblici fino al 02.06.2020;
8) Di dare atto che sono automaticamente decadute le ordinanze sindacali in contrasto con le disposizioni normative e regolamentari sopravvenute;
9) Di raccomandare ai cittadini il rispetto dell'allegato 4 del dpcm del 26.04.2020;
10) Di raccomandare il rispetto dei protocolli e delle linee guida previsti dal D.L. n. 33 del 16 Maggio 2020, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio onde evitare di incorrere nelle sanzioni previste dalle disposizioni normative e governative vigenti;
11) Di ricordare che è vietato smaltire guanti, mascherine su sede stradale e su area pubblica per le quali violazioni saranno applicate le sanzioni previste dal codice della strada e dal D.lgs. n. 152/2006;

Leggi tutto...

Emergenza COVID -19. Riapertura delle strutture residenziali/semiresidenziali/ambulatoriali/domiciliari sanitarie, sociosanitarie, socioassistenziali pubbliche, private accreditate/autorizzate all’esercizio/autorizzate al funzionamento

 

Riapertura delle strutture residenziali/semiresidenziali/ambulatoriali/domiciliari sanitarie, sociosanitarie, socioassistenziali pubbliche, private accreditate/autorizzate all’esercizio/autorizzate al funzionamento

Ordinanza sindacale n. 52 del 04/05/2020 (.pdf)

 

 

Emergenza COVID-19. ORDINANZA SINDACALE n.47 del 29/04/2020 avente ad oggetto:”Emergenza COVID-19. Proroga atti sindacali alla data del 17 Maggio 2020”. Rettifica

ORDINANZA SINDACALE n.47 del 29 Aprile 2020 avente ad oggetto: "Emergenza COVID-19. Proroga atti sindacali alla data del 17 Maggio 2020. Rettifica.

Ordinanza n. 51 del 02/05/2020 (.pdf)