Contro il cancro, mettici la testa

controilcancro_metticilatesta2.jpg

 

Ci sono tanti modi per essere vicini ai malati di tumore e l'amministrazione comunale di Acquaviva delle Fonti ne ha inventato uno suo - originale e a costo zero - che è piaciuto alla Lilt (Lega italiana contro i tumori), all'Ant (Associazione nazionali tumori) e ai parrucchieri acquavivesi. Da gennaio tutti gli acconciatori di Acquaviva hanno aderito al progetto "Banca dei Capelli" offrendo la colazione e il taglio ai clienti disposti a donare i propri capelli per la creazione di alcune parrucche da donare ai pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia. I coiffeur aderenti all'iniziativa provvederanno a consegnare il materiale raccolto alla Calviclinica, un'azienda di Bari specialista del settore, che provvederà gratuitamente alla realizzazione delle parrucche. Attenzione però: il taglio minimo dovrà essere di 25 centimetri, al di sotto di questa lunghezza non è possibile infatti lavorare i capelli.

La collaborazione tra l'amministrazione, Lilt e Ant per la lotta ai tumori non finisce qui. Il 4 febbraio all'auditorium Don Milani il professor Francesco Schittulli, presidente nazionale Lilt, il dottor Giuseppe Nettis, responsabile acquavivese dell'Ant e il sindaco Davide Carlucci presenteranno il programma completo dell'iniziativa "Contro il cancro, mettici la testa". Testimonial della manifestazione sarà Mingo di Striscia la Notizia.

L'amministrazione comunale di Acquaviva vuole estendere l'iniziativa al maggior numero possibile di Comuni. Chiunque voglia contribuire a promuovere la "Banca dei Capelli" nelle proprie città può scrivere all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I referenti di Acquaviva provvederanno ad inoltrare tutto il materiale promozionale.